Home arrow Chi siamo arrow Notizie sulla chiesa - la costruzione arrow La nuova chiesa di san Pio da Pietrelcina

La nuova chiesa di san Pio da Pietrelcina

stemma ruini
“A tutti è nota la sollecitudine pastorale del Papa Giovanni Paolo II, felicemente regnante, Vicario di Gesù Cristo e Pastore Supremo, nel provvedere al bene della Chiesa Universale.

Egli riserva, tuttavia, speciale predilezione alla Chiesa di Roma, a Lui affidata per divino disegno, quale Successore del Beato Apostolo Pietro nella Sua Sede episcopale.

Pertanto, accogliendo la proposta del Cardinale Vicario, il Santo Padre ha disposto che nella zona Vitinia-Malafede venga eretta una nuova parrocchia sotto il titolo “Beato Padre Pio da PIETRELCINA”, allo scopo di assicurare una più adeguata assistenza religiosa ai fedeli dimoranti nel territorio.

Col presente decreto, in virtù delle facoltà ordinarie riconosciutemi dal Santo Padre, viene separato dalla parrocchia “S. Cuore di Gesù Agonizzante” quel territorio i cui confini sono descritti in apposito decreto qui allegato; territorio che così viene attribuito alla nuova parrocchia eretta in onore di Dio Onnipotente sotto il titolo di “Beato Padre Pio da PIETRELCINA” ed affidata al clero diocesano.

A questa nuova parrocchia e ai suoi parroci pro tempore sono riconosciuti gli stessi diritti di cui godono le altre parrocchie dell’Urbe e i loro Parroci, secondo il diritto comune e la legittima consuetudine. Parimenti la nuova parrocchia assume gli stessi doveri e obblighi che hanno le altre parrocchie di Roma e i loro Parroci, mentre per la sua amministrazione e per il decoroso sostentamento del Parroco e degli altri sacerdoti impegnati nella cura d’anime, saranno osservate le norme promulgate dalla Conferenza Episcopale Italiana e da questo Vicariato.

La nuova parrocchia farà parte della XXVIII Prefettura e della 13° Circoscrizione civile.

Il Santo Padre Giovanni Paolo II di cuore impartisce per mezzo mio a questa nuova parrocchia, al Reverendo Parroco, ai Sacerdoti e ai fedeli tutti, auspicando i Celesti favori, il conforto dell’Apostolica Benedizione.”

Cardinale Camillo Ruini
del titolo di Santa Agnese in Agone
Vicario di Sua Santità per la Diocesi di Roma

 

Con questo Decreto, emanato il giorno 1 ottobre 2000, il Cardinale Ruini erigeva canonicamente la nuova parrocchia dedicata al Beato Padre Pio da Pietrelcina, che si andava in questo modo ad aggiungere alla già esistente parrocchia del “S. Cuore di Gesù Agonizzante”.

Al decreto sopra riportato veniva inoltre allegato un altro documento attraverso il quale il Cardinale Vicario stabiliva che il territorio della neonata parrocchia fosse “determinato entro i seguenti confini: Via Cristoforo Colombo, a partire dal Fosso di Malafede fino ad incrociare Via di Malafede – Via di Malafede fino all’incrocio con Via Ostiense – breve tratto di Via Ostiense, fino a raggiungere il Fosso di Malafede – linea del fosso, fino a Via Cristoforo Colombo.”

 

I lavori per la costruzione della nuovo complesso parrocchiale sono iniziati, su commissione dell’”Opera Romana per la preservazione della Fede e la provvista di nuove Chiese in Roma”, il 2 dicembre del 2007 ad opera dello Studio di Architettura Anselmi & Associati, a seguito di un impegnativo progetto iniziato nel 2005.

L’intervento complessivo investe un’ampia superficie di 2995 mq, di cui 800 mq sono destinati all’aula liturgica e i restanti si dividono in spazi esterni e altri locali utilizzati per le varie attività della parrocchia.

 

plastico chiesa

 



Per meglio comprendere gli sviluppi tecnici che hanno portato alla realizzazione della struttura si riporta la relazione illustrativa degli architetti che hanno seguito i lavori.

Ultimo aggiornamento mercoledì, 04 gennaio 2012
english italian romanian russian spanish

Accesso Utente





Luogo

Google
Cercare questo luogo usando Google


Syndicate

RSS 2.0
OPML