Gli arredi liturgici

sono stati progettati da Giovanna De Sanctis Ricciardone, architetto ed artista progettuale, che ne ha curato personalmente la realizzazione in travertino presso lo stabilimento di Guidonia della Società  del Travertino Romano.

Gli elementi presenti al centro della zona presbiteriale (sedia altare ambone) sono caratterizzati dalla presenza di superfici variamente corrugate. Come è caratteristico nell’opera dell’artista, vi è una chiara allusione alla forma barocca, specificamente berniniana, ovviamente riproposta con ottica contemporanea come grande frammento di memoria. Nella modellazione i diversi elementi risultano pervasi da un soffio, pneuma, spirito, che ne agita le superfici.

Tabernacolo e fonte battesimale, collocati in posizione più distaccata alla destra ed alla sinistra della platea presbiteriale, richiamano invece  la naturalità della materia apertamente citata nella lavorazione dei pezzi, altro  richiamo chiaramente barocco.

Il Tabernacolo è in lastra di dorato ottone. Il solo sportello anteriore, che rappresenta il volo di un panneggio, è in fusione di bronzo eseguita da un modello effettuato in uno speciale materiale che permette uno spessore costante di circa tre millimetri. La fusione è realizzata con la tecnica in terra refrattaria.

ambone

presbiterio


Ultima actualizare miercuri, 02 septembrie 2020
english italian romanian russian spanish

Autentificare utilizator





Site

Google
Search this site using Google


RSS

RSS 2.0
OPML